5314 - DIONISI Giovanni Jacopo - De' blandimenti funebri o sia delle acclamazioni sepolcrali cristiane
A cura di Francesco Iavarone
Ultima modifica: 21/03/2010

Libri antichi

Clicca per tornare alla pagina precedente

Scheda descrittiva


Catalogo : int Codice Libro: 5314
Argomento : 1700 letteratura erudizione dantesca

DIONISI Giovanni Jacopo

De' blandimenti funebri o sia delle acclamazioni sepolcrali cristiane
Padova Nella Stamperia del Seminario 1794
4°: pp. VIII, 156 br muta ottocentesca

Descrizione: Erudita opera del Gesuita Dionisi, nato a Verona nel 1724, canonico e bibliotecario a Bologna. L'A. trae gli esempi che andra' via via enumerando, dalle iscrizioni cristiane, dal Decameron e da Dante: florilegio delle "espressioni di riverenza e d'affetto, o di desiderio, o di lutto, o di preghiera, o di lode, segnate sopra i sepolcri". L'A. si ispira al Fabretti, Boldretti, Maffei, Muratori, Zaccaria. I capitoli spiegano come decifrare correttamente iscrizioni con sigle inintelligibili, scambio di lettere, con omissioni di lettere o sillabe, parole ridondanti o mancanti, disgiunte o in fallo. L'A. analizza la "stampa Mannelli" delle novelle del Boccaccio. In allagato e rilegato con l'opera. Serie di aneddoti numero VII. Verona, presso l'erede del merlo alla stella, 1799. pp.VIII+ 16. interessante opera di erudizione dantesca a cura del marchese g. jacopo dionisi su nuove "indagini intorno al sepolcro di dante alighieri in ravenna" piccolo restauro al forntespiziono dela prima opera ma esemplare completo dele sue carte ed in perfetto stato di conservazione.


€ 180,00

Clicca per tornare alla pagina precedente



Google
 
Web www.studioiavarone.it













































































Le statistiche del Sito sono a cura di PHP-STATS PRO 0.1.8
Traduzione in inglese a cura della Dott.ssa Agnese Rivieccio
Copyright © 2003 - 2010 Studio Bibliografico Iavarone - Webmaster FRIVA